Capitolo 17

A quel punto, morto il vescovo Dinifio presso Tours, gli successe Ommazio per tre anni. Questi infatti fu ordinato per ordine di Clodomero, come abbiamo già raccontato prima. Morto anche questi, Leone servì per sette mesi. Questi fu un uomo operoso e abile nei lavori con il legno. Alla sua morte, i vescovi Teodoro e Procolo, che giunsero dalla Burgundia, per ordine della regina Clotilde, ressero per tre anni la chiesa di Tours. Alla loro morte furono sostituiti dal senatore Francilio. Nel terzo anno del suo episcopato, durante la notte di Natale mentre benediceva il popolo, lo stesso vescovo, prima di scendere alla vigilia, ordinò che gli venisse servita una coppa. Al che si presentò un servo e gliela porse senza indugio. Dopo aver bevuto rese lo spirito. Al che sorse il dubbio che fosse stato avvelenato. Morto questi fu elevato alla cattedra del beato Martino il cittadino Iniuroso, come quindicesimo vescovo.