Capitolo 16

Error message

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in book_prev() (line 775 of /homepages/23/d391833571/htdocs/hyperstoria/modules/book/book.module).

A quel punto Sigivaldo, mentre viveva a Clermont, commetteva molte malefatte. Infatti si impossessava dei beni degli altri e i suoi servi non si trattenevano dai furti, dagli omicidi e da altri diversi delitti, ma nessuno si azzardava a lamentarsi in sua presenza. Quindi successe che si azzardò a occupare la villa di Puy-de-Dôme, che un tempo il benedetto vescovo Tetradio aveva lasciato alla basilica di San Giuliano. Ma non appena entrò in quella casa, subito divenne pazzo e si buttò a letto. A quel punto sua moglie, avvertita per un il sacerdote, lo mise in una lettiga per trasportarlo in un’altra villa, e così riprese il senno. Arrivato in quel luogo, gli raccontò tutto quello che aveva fatto. Dopo aver ascoltato ciò fece un voto al beato martire, in modo da restituire moltiplicato quello che aveva sottratto con la forza. Abbiamo già raccontato nel Libro dei Miracoli delle virtù di San Giuliano.

Personaggi storici: