Paolo Diacono

Error message

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (line 2405 of /homepages/23/d391833571/htdocs/hyperstoria/includes/menu.inc).

Morto nell'anno (?)

Quindi Elmichis, morto Alboino, tentò di impossessarsi del regno. Ma non ci riuscì poiché i Longobardi, dolendosi profondamente per la sua morte, si preparavano per ucciderlo. Subito...

Una volta morti, il prefetto Longino inviò all'Imperatore a Costantinopoli Albsuinda con il tesoro dei Longobardi. Alcuni affermano che anche Peredeo...

Quindi i Longobardi elessero Re Clefi, uomo di nobile origine, in un'assemblea generale a Pavia. Questi in parte uccise con la spada molti uomini romani importanti, in parte li cacciò dall'Italia. Regnò insieme a sua moglie Masane una...

Dopo la sua morte i Longobardi non ebbero un re per dieci anni, essendo governati da duchi. Ogni duca era a capo di una città: Zaban a Pavia, Vallari a Bergamo, Alichi a Brescia, Eoin a Trento, Gisulfo a Cividale. Ma c'erano altri trenta duchi con le proprie città. In quei giorni furono uccisi per cupidigia molti nobili romani. Gli altri, divisi tra gli stranieri furono resi tributari così da...

La Storia dei Longobardi di Paolo Diacono è un'opera del VIII secolo che ritrae le vicende del popolo Longobardo dalle loro origini leggendarie lungo le coste del Baltico fino alla conquista dell'Italia. Scritto quando il Regno dei Longobardi era ormai stato conquistato da Carlo Magno, termina con le vicende del principio del VIII secolo, quando i Longobardi...

Pages