Capitolo 12

Error message

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in book_prev() (line 775 of /homepages/23/d391833571/htdocs/hyperstoria/modules/book/book.module).

Tornato quindi a Roma con tutto il suo seguito, grazie a Dio, celebrò nuovamente con tutto il popolo il natale dei beati principi degli apostoli Pietro e Paolo e si mise a pregare chiedendo a Dio onnipotente misericordia e consolazione per il popolo Ravennate e Romano dal minaccioso e persecutore Re Liutprando. E pur senza considerare le sue preghiere, la divina provvidenza sottrasse la luce al Re prima che avvenisse ciò che era stato pattuito. Così cessò ogni persecuzione e ci fu grande gioia non solo a Roma e a Ravenna, ma anche tra i Longobardi. A quel punto elessero Re Rachis, che era stato un Duca, dopo aver deposto Ildebrando, nipote di Liutprando, che questi aveva designato come suo erede, poiché era un Re malvagio. Il beatissimo pontefice gli inviò quindi subito una proposta al che, essendo il Re ben disposto verso le sue preghiere e a causa della reverenza che nutriva per il principe degli apostoli, fu siglata una pace di venti anni. E tutta l'Italia restò in pace.

Anno: 
Luoghi: 
Autore: