Chiamata di Narsete

568

Secondo lo storico Paolo Diacono, i Longobardi sarebbero stati invitati a invadere l'Italia da Narsete, generale bizantino fautore della conquista della penisola a danno dei Goti. Caduto in disgrazia presso l'Imperatore Giustino II e sua moglie Sofia, avrebbe contattato i Longobardi, suoi antichi alleati durante la guerra contro i Goti, per spingerli a invadere l'Italia e arrecare danno ai Bizantini.
La notizia è controversa. Sembra infatti che lo stesso imperatore Giustino II abbia portato la bara di Narsete durante i suoi funerali solenni a Costantinopoli. Forse l'episodio è stato inventato per dare una certa legittimità all'invasione. Dato che non era suffragata da nessun patto ufficiale con l'Impero, la supposta chiamata di Narsete, il riconquistatore dell'Italia, avrebbe potuto figurarsi come una sorta di legittimazione del potere longobardo sulla penisola.

A quel punto, come abbiamo detto, sconfitto il popolo dei Goti, così come quelli di cui abbiamo allo stesso modo raccontato, Narsete, accumulata una gran quantità di oro, d'argento e di altri tipi di ricchezze, dov...