Astolfo

Re dei Longobardi

Morto nell'anno 756

Astolfo fu Re dei Longobardi dal 749 al 756. Cercò di seguire la politica espansionistica di Liutprando ma finì per scatenare l'intervento dei Franchi in Italia. Il loro Re Pipino il Breve, infatti, scese due volte in guerra contro i Longobardi, assediò Pavia e obbligò Astolfo a scendere a patti. Anche se mantenne il regno fino alla morte, le sue ambizioni di conquistare gli ultimi territori bizantini e, soprattutto, Roma, furono definitivamente frustrate. Questi interventi inoltre rinforzarono l'alleanza tra i Franchi e il Papato e anticiparono così l'ultimo intervento franco in Italia che con Carlomagno portò alla definitiva sottomissione dei Longobardi.

Dato che Re Pipino non aveva ottenuto quello che chiedevano i suoi legati e Astolfo si rifiutava di adempierlo, passati all’anno seguente, ordinò a tutti i Franchi di recarsi alle Calende di Marzo a...

L’anno seguente Astolfo Re dei Longobardi, tradì la fedeltà che aveva promesso a Re Pipino compiendo azioni peccaminose. Si recò nuovamente a Roma con un esercito, invadendone i confini, devastandone...

Dopodiché il Re dei Longobardi Astolfo, mentre era intento a cacciare in un bosco, per giudizio divino fu scagliato contro un albero dal cavallo su cui sedeva, perdendo la vita e il regno con una morte meritatamente crudele. I Longobardi, su consiglio di Re...

Pages