Anno con evento

Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 639
Ab Urbe Condita: 1.354
Era ispanica: 770
Ab Urbe Condita: 1.485
Era ispanica: 838
Ab Urbe Condita: 1.553
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 553
Ab Urbe Condita: 1.268
Era ispanica: 641
Ab Urbe Condita: 1.356
Era ispanica: 740
Ab Urbe Condita: 1.455

Pages

799

Durante la processione del 25 aprile, i Romani catturarono Papa Leone, lo accecarono e gli tagliarono la lingua. Posto sotto custodia, riuscì a fuggire di notte attraverso un muro e si recò presso i legati regi che erano presso la basilica di San Pietro, l’abate Wirundo e il Duca di Spoleto Winigiso, per poi essere condotto a Spoleto.

748

Grifone fuggì dalla Sassona e giunse fino in Baviera, dove sottopose questo ducato al suo dominio e portò dalla sua parte Iltrude e Tassilone.

753

Re Pipino marciò in Sassonia Sassonia quando il Vescovo Ildegardo venne ucciso a Iburg per mano dei Sassoni.

770

Re Carlo tenne un sinodo a Worms mentre Carlomanno e la Regina Bertada si riunirono a Seltz.

756

Ma come aveva previsto Re Pipino, non era vero quello che aveva promesso il Re dei Longobardi Astolfo nei riguardi dei diritti di san Pietro.

773

Quindi il Re Carlo si recò a Thionville per svernare. Qui lo raggiunse Pietro, ambasciatore di Papa Adriano, che per recarsi presso il Re Carlo percorse un tragitto in mare fino a Marsiglia e poi via terra.

759

Nacque il figlio di Re Pipino, a cui fu posto lo stesso nome del Re, così come Pipino era stato chiamato dal nome di suo padre. Questi visse due anni e nel terzo morì.

777

Quindi Re Carlo tenne un sinodo pubblico per la prima volta a Paderborn. Qui si presentarono tutti i Franchi e tutti i Sassoni da ogni parte della Sassonia. Eccetto Vitichindo, che continuava la ribellione con pochi altri. Trovò asilo presso i Normanni insieme ai suoi sostenitori.

La stirpe dei Merovingi, dalla quale i Franchi erano soliti scegliersi i re, si ritiene che sia durata fino al Re Childerico, che per volontà del pontefice dei Romani Stefano fu deposto e costretto a radersi il capo e recluso in un monastero. Ma sebbene all'apparenza finisse con questo Re, in realtà già da molto tempo era priva di un potere reale e non aveva altro di cui fregiarsi se non il vuoto titolo di Re.

Biografia di Carlo magno scritta da Eginardo.
Sembra che l'opera sia stata iniziata subito dopo la morte di Carlo magno, nell'814, e già pubblicata entro l'822, se compare in quell'anno nel regesto della biblioteca del monastero di Sindleozes.

Nota del trauttore
La traduzione si rifá alla sesta edizione del Monumenta Germaniae Historica, di Georg Heinrich Pertz rivista Georg Waits e curata da Oswald Holder-Egger nel 1911.

Versione originale completa online.

Pages