Anno con evento

Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753
Era ispanica: 38
Ab Urbe Condita: 753

Pages

789

Quindi partì per quella parte della Sclavonia abitata dai Wilzi, con l'aiuto di Dio. Insieme a Franchi e Sassoni raggiunse il Reno a Colonia e lo attraversò per entrare in Sassonia, portandosi fino all'Elba, dove costruì due ponti. Di questi uno aveva un castello di legno e terra a una estremità. Quindi procedendo oltre assoggetò al suo dominio gli Slavi grazie al Signore.

750

Pipino fu eletto Re secondo il costume dei Franchi e unto per mano del beato arcivescovo Bonifacio ed elevato Re dai Franchi nella città di Soissons. Childerico, che era erroneamente chiamato Re, fu rasato e rinchiuso in un monastero.

792

Passò il natale e la pasqua a Ratisbona. Per la prima volta fu condannata l'eresia Feliciana. Il cui autore fu portato da Angilberto davanti a Papa Adriano e confessandosi abdicò l'eresia. Questo stesso anno non fu fatta alcuna campagna. Venne costruito un ponte per attraversare un fiume navigabile.

755

Su invito del Papa, Re Pipino scese in Italia per rendere giustizia nei confronti del beato Pietro.

758

Re Pipino si recò in Sassonia e entrò con la forza nelle difese dei Sassoni nella località di Sythen e ne fece grande strage. E tutti quindi si impegnarono a eseguire gli ordini di Pipino e gli resero omaggio durante un'assemblea portandogli fino a trecento cavalli ogno anno.

795

Quest'anno il Re si recò a Kostheim, presso Magonza e vi tenne un placito. Qui dopo aver appreso che i Sassoni avevano annullato le promesse fatte di farsi cristiani e sottomettersi a lui, entrò in Sassonia con l'esercito e raggiunse l’Elba a Lüneburg. Nel frattempo fu ucciso dai Sassoni Witzan Re degli Obodriti.

761

Il Duca degli Aquitani Waifer, non badando né agli ostaggi né ai suoi giuramenti, inviò l'esercito contro Re Pipino, arrivando fino alla città di Chalon.

798

Si presentò il legato di Alfonso Re di Galizia e Asturie, di nome Froia, portando in dono una tenda di mirabile bellezza. Ma in quello stesso periodo di pasqua, i Nordliudi che vivono oltre l'Elba si ribellarono e catturarono i legati regi che risiedevano presso di loro per amministrare la giustizia. Alcuni li trucidarono subito, altri li risparmiarono per ottenerne il riscatto.

764

Quindi Re Pipino tenne un'assemblea a Worms e non fece nient'altro se non restare in Francia, studiando la situazione tra Waifer e Tassilone. E celebrò Natale e Pasqua a Quierzy.

769

Il glorioso Re Carlo si spinse in Aquitania, poiché Hunaldo voleva sollevare tutta la Guascogna e l’Aquitania.

Pages