Capitolo 11

Era ispanica 443, decimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio, il Re dei Goti Ragadasio, di origine Scizia, dedito all’idolatria e di una immane ferocia barbarica, con duecentomila soldati si accinse a devastare brutalmente l’Italia, promettendo come sfida di bere il sangue di Cristo dio dei Romani se avesse vinto. Il suo esercito fu circondato dal comandante Stilicone nei monti della Toscana, ma consumato più dalla fame che dalle battaglie, quello stesso Re fu catturato e ucciso.

Personaggi storici: