Oviedo

Capitolo 65

Restaurò tutti i templi del Signore: e in Oviedo venne costruita una città con palazzi reali: si eleva per scienza raffinata, per l’aspetto e l’animo tranquillo. Che Dio inspiri sempre il suo animo così che possa governare il popolo con pietà e dopo un lungo governo possa lasciare il regno mondano per quello celeste.

Capitolo 61

A diciotto anni suo figlio Alfonso successe nel regno. Questi ancora nel fiore dell’adolescenza, nel suo primo anno di regno e nel suo diciottesimo anno di vita, fu privato del trono da un colpo di stato dell’infedele Fruela, Conte di Galizia.

Capitolo 59

Ramiro regnò sette anni e fu il bastone della giustizia. Risolse il problema dei ladri cavandogli gli occhi. Ordinò di bruciare nelle fiamme i maghi, rovesciò e distrusse i tiranni con incredibile rapidità. Primo fra tutti sconfisse Nepoziano al ponte Narco, in modo da ottenere il regno. Sotto il suo regno i primi Normanni attaccarono le Asturie.

Capitolo 58

Alfonso il grande regnò cinquantun anni. Questi fu espulso nel secondo anno di regno a causa di un colpo di stato e si ritirò nel monastero di Ablaña. Quindi fu recuperato da un certo Teuda con altri suoi seguaci e rimesso sul trono di Oviedo. Costruì la bellissima chiesa di San Salvatore con i dodici Apostoli in pietra e calce a Oviedo.

Subscribe to RSS - Oviedo