Ultimi contenuti pubblicati

Le quattro grandi narrazioni storiche di Franchi, Visigoti, Anglosassoni e Longobardi
Mentre continuano le traduzioni delle cronache iberiche del VIII secolo, Hyperstoria si sta concentrando su altre opere storiografiche di un periodo immediatamente precedente. Verranno infatti pubblicati le quattro grandi narrazioni storiche dei popoli barbari che sotituirono l'Impero Romano in Occidente. In particolare, la Storia dei Franchi di Gregorio di Tours, la Storia dei Visigoti di Isidoro di Siviglia, la Storia Ecclesiastica degli Angli del Venerabile Beda e la Storia dei Longobardi di Paolo Diacono.
I nostri numeri
13 Testi
420 Personaggi storici
286 Luoghi
16 Genealogie
57 Eventi

Era 458, venticinquesimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio, morto Vallia gli successe nel regno Teodorico per trentatre anni.

In quella stessa era ispanica e anno, Vallia successe a Sigerico e tenne il regno per tre anni. Venne nominato principe dai Goti per muover guerra, ma questi era predisposto alla pace per divina provvidenza. Infatti non appena iniziò a regnare stipulò un patto di alleanza con l’Imperatore Onorio.

Era ispanica 454, ventiduesimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio, dopo Ataulfo fu eletto comandante dai Goti Sigerico. Questi poiché era molto favorevole alla pace con i Romani fu subito ucciso dai suoi.

Era ispanica 448 sedicesimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio. Alarico morì dopo aver preso la città di Roma, al che Ataulfo fu posto a capo del Regno dei Goti in Italia per sei anni.

Era ispanica 447, quindicesimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio.

Era ispanica 443, decimo anno degli imperatori Onorio e Arcadio, il Re dei Goti Radagaiso, di origine Scizia, dedito all’idolatria e di una immane ferocia barbarica, con duecentomila soldati si accinse a devastare brutalmente l’Italia, promettendo come sfida di bere il sangue di Cristo dio dei Romani se avesse vinto.

Nell’era ispanica 437, quarto anno degli imperatore Ororio e Arcadio, i Goti erano divisi tra Alarico e Radagaiso, mentre si laceravano in numerose battaglie decisero di unirsi per distruggere i Romani e dividersi tra di loro le regioni d’Italia.

Nell’era ispanica 420, quarto anno dell’Imperatore Teodosio, rifiutando il patto di alleanza con i Romani, innalzarono Alarico como loro Re, giudicando indegno essere sudditi dei Romani e al loro seguito, di cui già un volta avevano rigettato la legge e l’autorità e di cui avevano respinto l’alleanza vincendoli in battaglia.

Nell’era ispanica 419, terzo anno dell’Imperatore Teodosio lo Spagnolo, Atanarico dato che era legato da amicizia con Teodosio si recò a Costantinopoli e qui al quindicesimo giorno dopo essere stato ricevuto con tutti gli onori da Teodosio, morì.

Nell'era ispanica 416, quattordicesimo anno dell'Imperatore Valente, i Goti, che prima avevano espulso i Cristiani dai loro territori, a propria volta furono espulsi dagli Unni insieme al loro Re Atanarico e attraversato il Danubio si consegnarono in mano dell'Imperatore Valente senza deporre le armi e occuparono la Tracia per abitarla.